Economia circolare e sviluppo sostenibile di Camilla Aga

Alessandra De Santis,Coordinatrice Atlante Italiano Economia Circolare * mi ha fornito del preziosissimo materiale per questo mio articolo.

Cos'è l'economia circolare?

"L’espressione si riferisce a una concezione della produzione e del consumo di beni e servizi alternativa rispetto al modello lineare caratterizzato dalla sequenza: estrai, produci, usa e getta" (da dossier redatto da Atlante italiano Economia Circolare). L’economia lineare ha dei costi ambientali e sociali insostenibili perchè le risorse naturali sono limitate ed hanno lunghi tempi di rigenerazione rispetto alla crescente domanda dovuta ad un enorme incremento demografico e alla costante ricerca di  un maggiore benessere. La quantità di rifiuti prodotti è notevolmente aumentata,soprattutto per lo sviluppo economico dei Paesi industrializzati,ed è ingestibile.

Gli evidenti fallimenti del sistema economico basato sui modelli di produzioni lineari,nel corso degli ultimi anni,hanno portato all'elaborazione di una teoria che si basa su modelli di produzione e di fruizione di beni e servizi "circolari" che tengono conto non solo della ricchezza che producono ma anche e,soprattutto,del loro impatto territoriale e del  benessere sociale e benessere personale ad essi collegati.

Cosa vuol dire circolare?Vuol dire che fin dalla progettazione di prodotti e servizi si presta attenzione al riutilizzo delle risorse naturali, in modo che, a fine vita del prodotto, esse possano essere recuperate e impiegate nuovamente in altri circuiti produttivi.In questo senso l’estrazione delle materie prime viene in gran parte sostituita dall’impiego di materia recuperata,chiamata materia prima seconda. Inoltre,si minimizza l’impatto della produzione dei rifiuti attraverso il ricorso alle cosiddette tre R: riduzione a monte, riutilizzo, riciclo.(da www.ioconsumocircolare.it/)

La Fondazione Ellen MacArthur* cosi' definisce l'economia circolare : la circular economy "It’s a new way to design, make, and use things within planetary boundaries".Ed ancora “un’economia progettata per autorigenerarsi, in cui i materiali di origine biologica sono destinati ad essere reintegrati nella biosfera, e quelli tecnici devono essere progettati per essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera”. Quindi nella definizione di economia circolare rientrano  tutte le attività che a partire dall’estrazione e dalla produzione, sono organizzate in modo che i rifiuti  diventino le risorse di domani.

Cambiare il modo di produrre implica"adattare i modelli dell’industria alla natura, con un approccio alla progettazione di sistemi che prendano spunto dai meccanismi di retroazione che contraddistinguono i cicli naturali e i sistemi viventi, con materiali tecnici e naturali elaborati e utilizzati per poi essere reimmessi nel ciclo sia biologico che tecnico"(da dossier redatto da Atlante italiano Economia Circolare).

Scarica il dossier

Adottare un approccio circolare significa rivedere tutte le fasi della produzione e prestare attenzione all’intera filiera coinvolta nel ciclo produttivo.

Questa attenzione passa per il rispetto di cinque criteri fondamentali, riportati nella tabella elaborata da Atlante italiano economia circolare e che è possibile visionare nella Guida di cui sotto riporto il link:

Scarica la Guida (si tratta di una guida al consumo circolare redatta nell'ambito di un  progetto realizzato da Atlante Italiano dell’Economia Circolare,in cui ci sono scritte le cose principali da sapere sull'economia circolare. La guida è stata pensata proprio per diffonderla tra gli studenti e le loro famiglie: https://www.ioconsumocircolare.it/)

1)ECO PROGETTAZIONE
Progettare i prodotti pensando da subito al loro impiego a fine vita,
con caratteristiche che ne permettano smontaggio o ristrutturazione

2)MODULARITÀ E VERSATILITÀ
Dare priorità alla versatilità del prodotto affinché il suo uso si possa
adattare al cambiamento delle condizioni esterne

3)ENERGIE RINNOVABILI
Affidarsi a energie prodotte da fonti rinnovabili, favorendo il rapido
abbandono del modello energetico basato sulle fonti fossili

4)APPROCCIO SISTEMICO
Pensare in maniera olistica, avendo attenzione all’intero ecosistema
e considerando la relazione causa-effetto tra le diverse componenti

5)RECUPERO DEI MATERIALI
Sostituire le materie prime vergini con materie prime seconde pro-
venienti da filiere di recupero che ne conservino le qualità

Qui sotto è possibile scaricare  le linee guida redatte dal comitato scientifico di Atlante italiano Economia Circolare,in cui ci sono i criteri fondamentali dell'economia circolare e la metodologia usata per mappare le esperienze nell'atlante

Sacrica   Linea Guida Griglia Criteri

Strettamente collegato all'economia circolare e' lo sviluppo sostenibile (traccia di esame di terza media' "sostenibilità ed economia circolare).

Cosa si intende per sviluppo sostenibile? E' lo sviluppo in armonia tra la crescita economica,la produzione di beni e servizi,l'inclusione sociale e la tutela dell'ambiente che ci circonda.

Viviamo in un mondo dove noi uomini abbiamo radicalmente modificato l’evoluzione della natura sulla Terra.E' una situazione insostenibile che richiama l'attenzione di scienziati, gionalisti, ingegneri,insegnati, enonomisti, sociologi di tutto il mondo perchè gli effetti dell'azione umana interessano tutto il pianeta e peggioreranno se non si interviene subito   

L' Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile * nasce dalla consapevolezza dell'insostenibilita' dell'attuale modello di sviluppo e sostiene lo sviluppo sostenibile in ambito ambientale,l'economico e sociale.

Si ha uno sviluppo economico sostenibile quando si migliora  la qualità della vita con un progetto a lungo termine che include tutti i Paesi (Paesi sviluppati, emergenti e in via di sviluppo).

Una sfida importante è promuovere un cambiamento culturale che coinvolge tutti i cittadini (non solo i politici),tutte le istituzioni,tutte le aziende per sostenere tutti insieme la presenza della vita e la sua naturale evoluzione.

 

* L’Atlante Italiano dell’Economia Circolare è una piattaforma web gratuita che censisce e racconta le esperienze delle realtà economiche e associative impegnate ad applicare, in Italia, i principi dell’economia circolare.

*Ellen MacArthur Foundation, ente di beneficenza finalizzato ad accelerare la transizione dello sviluppo dell'economia globale

*L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone,il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU e prevede il raggiungimento entro il 2030 di 17 Obiettivi articolati in 169 Target .

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
  • Creato il .
  • Visite: 256
Ricomincio da 3 in media

 

  • Privacy
  • Mappa del sito